giovedì 24 maggio 2018

Post Twit Accedi o iscriviti

Presentato il “II^ Corso di Economia”

Ieri sera alle 18:00, con una Conferenza Stampa nella Sala delle Vele del Comune di Crema, è avvenuta la presentazione ufficiale di “SCUOLA DI EDUCAZIONE ALL’ECONOMIA – ANNO II”.

Presenti l’Assessore alla Cultura del Comune di Crema Manuela Nichetti, Piero Carelli, Francesco Torrisi e Mattia Bressanelli per CremAscolta (il blog cittadino che organizza per il secondo anno la manifestazione), Andrea Bergami , Dino Martinazzoli, Carlo Solzi e Giovanni Righini preziosi componenti dello staff organizzativo, è stato presentato ai rappresentanti dei media territoriali, nella sua scansione temporale e nei suoi contenuti, il programma di conferenze, tenute da qualificati esponenti del mondo accademico e professionale, centrate sul tema: “LE TECNOLOGIE DIGITALI CHE STANNO CAMBIANDO IL MONDO”.

Questa nuova proposta culturale alla città di CremAscolta rappresenta di fatto la prosecuzione dell’analogo Corso dell’anno scorso, centrato sul tema della “GLOBALIZZAZIONE”, con un “PrImo Modulo” consistente in 6 serate  focalizzate su “LE NUOVE TECNOLOGIE E IL LORO IMPATTO SUL LAVORO”, dagli scenari della “Jobbless Growth” alle prospettive della già attuale Blockchain/ Bitcoin,  ed un “Secondo modulo” attento alle ricadute e possibili prospettive a livello territoriale delle tecnologie digitali .

Di seguito il programma dettagliato:

SCUOLA DI EDUCAZIONE ALL’ECONOMIA – ANNO II

“LE TECNOLOGIE DIGITALI

CHE STANNO CAMBIANDO IL MONDO”

MODULO I: LA RIVOLUZIONE IN CORSO DELLE NUOVE TECNOLOGIE E IL LORO IMPATTO SUL MONDO DEL LAVORO

Sede: Sala Cremonesi, Centro Culturale S. Agostino – Crema

Orario: 21-23.

TEMA

RELATORE

DATA

Lezione 1

Lo scenario della jobless growth: un incubo o una liberazione per l’umanità?

prof. Domenico De Masi

professore emerito di Sociologia del lavoro presso l’Università “La Sapienza” di Roma.

Le ultime pubblicazioni:

Una semplice rivoluzione, Rizzoli, Milano 2016,

Lavorare gratis, lavorare tutti, Rizzoli, Milano 2017,

Lavoro 2025, il futuro dell’occupazione (e della disoccupazione), Marsilio Editori, Venezia 2017

Venerdì 2 febbraio

Lezione 2

Verso un mondo “smart”?

prof. Giovanni Righini

professore associato presso l’Università degli Studi di Milano, Dipartimento di Informatica, Polo Didattico e di Ricerca di Crema, Laboratorio di Ricerca Operativa

e presso il Dipartimento di Scienze delle Decisioni del’università Bocconi di Milano

Martedì 6 febbraio

Lezione 3

Una rivoluzione che sta trasformando radicalmente l’intero mondo economico

La rivoluzione in atto nel mondo economico: dall’“agricoltura di precisione” all’Industria 4.0 (knowledge-based) e al mondo delle professioni fino alle potenzialità della stampante 3D

Prof. Ernesto Damiani

Professore ordinario presso il Dipartimento di Informatica Università degli Sudi di Milano

e Direttore Information Security Research Center, Khalifa University Abu Dhabi

Venerdì 9 febbraio

Lezione 4

Salute, innovazione e crescita.

Le sfide della sanità e il valore economico e sociale dell’innovazione tecnologica

Roberto Nichetti

ingegnere biomedico

collaboratore per alcuni anni del Laboratorio di Meccanica delle Strutture Biologiche e del Laboratorio di Biomateriali del Politecnico di Milano)

Giovedì 15 febbraio

Tavola rotonda

L’ecosistema delle startup: Europa, Italia

e Cremasco a confronto

Prof. Paolo Ceravolo

ricercatore presso il Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Milano

Dott. Fabio Campanini

REI – Reindustria Innovazione

Dott. Andrea Bergami

Consulente finanziamenti per nuove imprese

Testimonianze di alcuni giovani imprenditori

Giovedì 22 febbraio

Lezione 5

La blockchain, la nuova fase di Internet e i suoi possibili effetti rivoluzionari

prof. Andrea Canidio

docente all’IMT

(School for advanced Studies) di Lucca

e all’INSEAD (The Business School for the World) con campus a Parigi e a Singapore

Venerdì 2 marzo

MODULO 2: LE POSSIBILI RICADUTE A LIVELLO LOCALE DELLE TECNOLOGIE DIGITALI

TEMA

RELATORE

DATA

Lezione 1

Innovazione digitale e disuguaglianze territoriali. Perché è necessario creare periferie più competitive. 

prof. Giancarlo Corò, docente di economia applicata presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia

Venerdì 9 marzo

Lezione 2

Come costruire una strategia di sviluppo nel territorio

prof. Angelo Di Gregorio, docente di economia e gestione delle imprese presso l’Università degli Studi di Milano – Bicocca

Giovedì 15 marzo

Lezione 3

Il ruolo delle PMI nel realizzare una strategia di sviluppo nel territorio

prof. Paolo Preti, docente di economia presso l’Università Bocconi.

Venerdì 23 marzo

IL TEMA

Il tema ha come oggetto uno dei due processi (l’altro è la globalizzazione, il motivo conduttore del corso dell’edizione 2017) che stanno rivoluzionando il mondo sia in termini di distruzione di posti di lavoro che di creazione di nuove opportunità.

IL SENSO DEL PERCORSO

Il primo modulo affronta non solo la portata della rivoluzione in atto, ma anche il suo impatto sull’economia e, in particolare, sul mondo del lavoro.

Il secondo modulo punta, invece, sulle possibili ricadute a livello territoriale delle tecnologie digitali.

DESTINATARI

Una scuola di “educazione all’economia”, finalizzata a fornire gli strumenti di base per “leggere” il ruolo strategico svolto dall’economia nel nostro tempo, si rivolge a tutti, in particolare

  • a chi si occupa di programmare il futuro del nostro territorio: Amministrazioni comunali e Reindustria,
  • alle categorie economiche e professionali,
  • alle associazioni dei lavoratori,
  • alle forze politiche: “l’educazione all’economia” è un pre-requisito essenziale per “l’educazione alla politica”,
  • ai giovani: saranno loro che si troveranno a vivere direttamente la fase matura della rivoluzione tecnologica in corso e che dunque dovranno essere maggiormente attrezzati al riguardo.

ISCRIZIONI

Il corso è aperto a tutti ed è gratuito, ma, trattandosi di una scuola, sono più che opportune le iscrizioni e la comunicazione dell’indirizzo di posta elettronica che potranno consentire a ogni partecipante di ricevere la documentazione utile sia prima di ogni lezione (abstract) sia dopo (versione scritta) e allo staff organizzativo di predisporre la sala nel mondo più appropriato.

Ecco l’indirizzo a cui inviare le iscrizioni: scuoladieconomiacrema@gmail.com

ATTESTATI E CREDITI FORMATIVI

La scuola di educazione all’economia registrerà le presenze e rilascerà su richiesta dei singoli corsisti l’attestato finale che potrà essere esibito ai fini dell’eventuale riconoscimento quale “credito formativo”.

Commenti

3 risposte a “Presentato il “II^ Corso di Economia””

  1. Asssente giustificato per contemporanea lezione che tenevo all’UNI mi rendo disponibile per fare tutto quanto possibile nel coordinamento e diffusione, a partire dalla condivisione, annuncio e contenuti, sulle pagine facebook.

  2. Penso tuttavia che qualche spiegazione in più serva sulle modalità di iscrizioni: il grado culturale informatico mio e medio può indure ad erori e impantanamenti

  3. Non si richiede, Adriano, alcuna preparazione specialistica. Tutti sentiamo parlare da anni di robot che stanno rubando progressivamente milioni di posti di lavoro (perfino nella Cina).
    Tutti sentiamo parlare di algoritmi che vengono applicati alle macchine che si guidano da sé o che vengono applicati all’agricoltura o all’industria (la cosiddetta Industria 4.0).
    Tutti abbiamo sentito parlare dei miracoli che sembra promettere la stampa 3D (in grado, addirittura, nell’arco di alcuni anni, di costruire una casa in 24 h!.
    Siamo inondati da queste notizie, notizie che da un lato che allarmano e dall’altro ci affascinano o, quanto meno, ci sorprendono (pensiamo, ad esempio, che nel giro di una decina di anni, forse, non avremo bisogno di sapere la lingua di un cinese o di un coreano o di un africano perché avremo a disposizione un software che tradurrà simultaneamente in modo che l’interlocutore, ad esempio, cinese, sentirà, conversando con me, in cinese e io sentirò il mio interlocutore cinese in italiano (per certi aspetti, avremo a disposizione di un’opportunità “democratica”: tutti e non solo quelli che oggi conoscono le lingue stranieri – potranno dialogare con tutti gli abitanti del mondo!).
    Tutti abbiamo sentito parlare di criptovalute (il bitcoin è una delle 1400 criptovalute che esistono da anni), ma noi più che di criptovalute affronteremo quello che si potrebbe definire (mi correggano gli esperti) il… sistema operativo che consentirà di rivoluzionare Internet, di aprire cioè una seconda fase innovativa.

    Incontreremo nel corso dei docenti di tecnologie digitali che ci diranno qualcosa di più su queste notizie, ma a livello non accademico, ma il taglio del corso sarà l’impatto che stanno producendo queste tecnologie digitali sul mondo del lavoro (su tutti i lavori, non solo quelli delle tute blu, ma anche dei colletti bianchi, dei servizi, della sanità, del turismo, del tempo libero…), il loro impatto cioè su tutta la nostra vita.

    Si tratta di un tema che presenta diverse dimensioni: non a caso abbiamo scelto un sociologo del lavoro (il prof. Domenico De Masi, il più televisivo e lo studioso che più ha più studiato l’impatto in questione sul mondo del lavoro), alcuni docenti di tecnologie digitali e alcuni economisti.

    Gli economisti li abbiamo invitati per suggerirci “che cosa fare” per sfruttare le opportunità aperte dalle nuove tecnologie a favore del nostro territorio.

    In ultima analisi quindi la logica del corso non sarà solo “teorica” (fornire strumenti per “leggere il nostro tempo”), ma anche di tipo “operativo” (che fare per il nostro territorio?).
    A proposito del nostro territorio è prevista anche una tavola rotonda sulle start-up dei nostri giovani: il futuro è già iniziato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi commenti

Ultimi twit

Ultimi post

CONTRIBUTI E COMMENTI

Puoi segnalare una situazione critica, avanzare una proposta, dare il via a un dibattito. Il tema è completamente libero e ciò che conta è che abbia un interesse collettivo; puoi anche postare una storia significativa, una recensione di un libro o di un film, una produzione letterario-artistica, un’immagine-simbolo, un video. Clicca su "Post" o su "Twit" in alto a destra (devi essere registrato) per partecipare alla discussione.

Puoi commentare se sei registrato (consigliato) oppure indicando nome ed email nei campi previsti.

Contatti: redazione@cremascolta.it

Seguici su facebook

designed by Mattia Bressanelli