Chiusura "imondidicarta"

... e l'audio? no bonito!... - F Torrisi Eventi

Good Notice: la scelta di  coinvolgere il top della Critica dell'Arte Moderna per la giornata di chiusura de "imondidicarta". Achille Bonito Oliva è davvero il numero uno: ha un'alta considerazione di se stesso, e lo dimostra nel suo porsi, ma ne ha anche davvero donde! Nessuno come lui (dall'invenzione della "Transavanguardia" in poi), ha saputo conoscere, descrivere e valorizzare l'Arte moderna Italiana. Ieri ha offerto ai molti presenti nel Salone Pietro Da Cemmo (almeno a coloro che ce l'hanno fatta ad udire compiutamente le sue parole) un fine pomeriggio indimenticabile quanto a competenza, lucidità d'esposizione, simpatica sfrontatezza (napoletana): Lui ...." è l'Arte contemporanea"! Bravo !

Bad Notice: difficile ipotizzare, per un incontro basato sulla "voce" (dell'intervistatore e dell'intervistato) un audio peggiore di quello offerto in Sala da Cemmo! Io ero in seconda fila e se non mi fossi aiutato con la ....lettura del "labiale" mi sarebbe sfuggito buona parte del bellissimo incontro. Di più: con una acustica di per se così difficile, dalla saletta vicina proveniva un fastidioso chiacchericcio che faceva ..."piovere sul bagnato"!

Un vero peccato, una mancanza di considerazione, da parte dell'organizzazione, per l'importanza dell'evento.

.....mistèr cremasc?!?

 

Comments (3)

  • .graziano  calzi

    .graziano calzi

    09 Ottobre 2017 at 12:04 |
    Un plauso alla lezione musica-dialogo di Giovanni Mazzarino
    "Il jazz e l'arte della fuga" ricca di rimandi e paragoni nel tempo....
    Bravo,sette più .
    • Francesco T

      Francesco T

      09 Ottobre 2017 at 19:05 |
      ....si, Graziano, hai ragione, davvero una piacevolissima serata! Grazie caro Giovanni, grazie di cuore! E' stata una dimostrazione di come si può far amare (amandola) la musica....
  • PIERO CARELLI

    PIERO CARELLI

    09 Ottobre 2017 at 17:56 |
    Cara Emanuela, ora che sei assessore alla cultura, dovresti prenderti a cuore la... bad notice: o la Sala Pietro da Cemmo non si mette a disposizione per conferenze o, altrimenti, deve essere attrezzata come tale con un impianto acustico idoneo.
    Sono anni che si pone il problema. Tocca a te risolverlo, e prima possibile!
    Grazie, Emanuela, per l'attenzione.

Leave a comment

You are commenting as guest. Optional login below.