menu

PIERO CARELLI

Un’altra economia è possibile

Ritengo, con l’autorizzazione dell’autore Piero Carelli, postare tra i “Saggi” il supporto delle slides che hanno corredato la lectio “UN’ALTRA ECONOMIA E’ POSSIBILE”, tenuta dal nostro prof. presso UNICrema. Manca la “conduzione” di Piero, ma la comunicazione risulta comunque chiara, ottimamente argomentata e ricca di indicazioni dalla situazione in atto all’auspicabile futuro. Cordialmente Francesco Torrisi

Ritengo, con l’autorizzazione dell’autore Piero Carelli, postare tra i “Saggi” il supporto delle slides che hanno corredato la lectio “UN’ALTRA ECONOMIA E’ POSSIBILE”, tenuta dal nostro prof. presso UNICrema.

Manca la “conduzione” di Piero, ma la comunicazione risulta comunque chiara, ottimamente argomentata e ricca di indicazioni dalla situazione in atto all’auspicabile futuro.

Cordialmente Francesco Torrisi redattore, buone riflessioni!

di seguito il link al PDF.

UN’ALTRA ECONOMIA[40477]

PIERO CARELLI

05 Mag 2021 in

4 commenti

Commenti

  • Grazie di cuore, “padron Piero”!
    Mi sono ripromesso di farmelo girare una volta alla settimana, per un paio di mesi il tuo power point..
    Vedo se “la cura” funziona, nel caso, proseguo per un altro paio di mesi!!!!

    • Posso dire “io c’ero. E se facesse il conduttore in TV? Perché non ci sono altri sappiano accentrare l’attenzione usando il suo tono pacato!
      Consiglio di approfittare della sua selezione di fonti che pone a termine.
      Intendiamoci, dalle opinioni di economisti possiamo trovare di tutto, espansionisti o statalisti (come me in linea di massima). Ma, anche senza abbracciare le proposte di questo o quello, già adeguare le proprie conoscenze a un certo frasario è molto, e prendere coscienza del ghiaccio sottile su cui ci hanno condotto, ricco di risvolti pratici.
      Peccato che non siano proprio in malafede, ma realmente pazzi, di una pazzia insanabile.
      Parlo del neolibertarismo, ovviamente.

  • Piero, finisci con domande epocali. Perchè tutto finisca male non dobbiamo chiederlo al tempo, ma perchè tutto finisca bene pongo io una domanda: quanto tempo lineare ci dai? E quanta cognizione? Dove la vendono perchè diventi un prodotto di consumo? La mia impressione è che tutti siano in attesa del tempo che fu, da riproporre tale e quale. Non si sta vedendo in questi giorni nella guerra dei brevetti?

    • Purtroppi Ivano hai fatto centro! La ” guerra dei brevetti” come l’hai chiamata, è li a ricordare a tutti, Biden o non Biden, che business is business, anzi quello è un big business e, assolutamente non si tocca! Così come quello delle armi e dell’energia da consumare in fretta!
      Certo ognuno di noi solo che lo voglia, può/deve seguire la saggezza di “padron Piero”, ma prima che questo atteggiamento personale diventi “etica comportamentale diffusa”, soprattutto per chi ha in mano le “leve”, temo proprio che ci sarà tutto il tempo di ….colonizzare Marte!

Scrivi qui la risposta a Francesco Torrisi

Annulla risposta

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sui nostri contenuti