menu

FRANCESCO TORRISI

Gran Chiusura WhiteBird Jazz 2017 – Recensione

Ed ha chiuso davvero “alla grande” ieri sera alla Cantina del Teatro a Soresina, WHITEBIRD Jazz Music Diffusion 2017! Il trio di Tiziano Bianchi, tromba e flicorno accompagnato da Claudio Vignali al piano e Enrico Ferri al violoncello, si è presentato alla “Cantina” (sold out!) col progetto inedito che prende il nome di “Now and

Ed ha chiuso davvero “alla grande” ieri sera alla Cantina del Teatro a Soresina, WHITEBIRD Jazz Music Diffusion 2017!

Il trio di Tiziano Bianchi, tromba e flicorno accompagnato da Claudio Vignali al piano e Enrico Ferri al violoncello, si è presentato alla “Cantina” (sold out!) col progetto inedito che prende il nome di “Now and then”.

Tre giovani musicisti, dai “fondamentali” d’eccezione, in una formazione del tutto inusuale per un trio (tromba, tastiera e violoncello, si avete capito bene: un cello classico, dalla vernice bella scura, anche!) con una proposta musicale di gran classe che ha sfiorato solo di sfuggita il Jazz degli “standard”, dello “swing”, per presentare una intelligente, coinvolgente, personalissima sventagliata di nuove composizioni, per lo più dei tre artisti stessi.

Eccezionale l’affiatamento pur nell’improvvisazione, la genialità dei contrappunti e le armonizzazioni ed il ritmo incalzante, scanditi dalla tastiera e dalla… continuità del cello!

Vi assicuro due ore di partecipazione ad una creazione artistico musicale alla quale gli entusiasti presenti hanno decretato pieno successo ed applausi a non finire.

Il finale del concerto ha visto il trio impegnato in una personalissima, poetica interpretazione di Erik Satie – Gymnopédie No.1, al termine della quale c’è stato qualche secondo di irreale silenzio, seguito da un interminabile applauso e la richiesta di …..”bis”! Roba che ….non esiste nel Jazz!

Bravissimi Bianchi, Vignali e Ferri, ma non da meno Achille (1 e 2!) , Carlo, Massimo e gli altri amici di WHITEBIRD, per la loro appassionata continuità a scovare e proporre Jazz di alto livello in un luogo che non è certo una …. “metropoli” dalle mille disponibilità e occasioni !

A nome dei tanti che amano il Jazz un bel… grazione!

FRANCESCO TORRISI

15 Dic 2017 in Recensioni

0 commenti

Commenti

    Non ci sono ancora commenti, comincia tu la discussione

Scrivi qui il commento

Commentare è libero (non serve registrarsi)

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sui nostri contenuti