menu

FRANCESCO TORRISI

Un bel regalo da Gabriele !

Ieri sera, Venerdì primo Giugno, eccezionale concerto “fuori ordinanza” del nostro GABRIELE DURANTI” al “Folcioni” in Sala Bottesini. Gabriele che ha ormai spiccato il volo per i panorami Nazionali ed Internazionali che si merita, sta preparando un Concorso interno tra i miglior del Conservatorio (Milano è, mica Roccacannuccia!) ed aveva bisogno di “una generale” col

Ieri sera, Venerdì primo Giugno, eccezionale concerto “fuori ordinanza” del nostro GABRIELE DURANTI” al “Folcioni” in Sala Bottesini.

Gabriele che ha ormai spiccato il volo per i panorami Nazionali ed Internazionali che si merita, sta preparando un Concorso interno tra i miglior del Conservatorio (Milano è, mica Roccacannuccia!) ed aveva bisogno di “una generale” col pubblico; il suo “Maestro” Enrico Tansini che lo segue come un figlio, si è mosso con gli amici e (alla faccia delle concomitanze)…..la Sala era piena.

Gabriele oltre che  “mostro” di bravura tecnico/interpretativa sulla tastiera, ci ha intrattenuto assai piacevolmente a presentare programma ed autori GINASTRA, PROKOFIEV, GRANADOS, STRAVINSKIJ, con disinvolta e ….consumata capacità

E’ “diventato grande” e non è difficile pensarlo tra i “grandi” del pianoforte.

Unico “neo” in una serata perfetta, il pianoforte in dotazione, il “mezza coda” del “Folcioni”, dalle performaces oramai al limite dell’accettabile!

Davvero non si reperiscono un paio di migliaia di euro per metterci le mani in modo professionale?

Una “colletta” tra gli appassionati di musica?

Se non si interviene la situazione può solo peggiorare e divenire irrecuperabile!

Presidente Strada, ti conosciamo abile e intraprendente nel coinvolgere chi ….può, just do it!

FRANCESCO TORRISI

02 Giu 2018 in Cultura

1 commento

Commenti

  • Un vero e proprio talento da coltivare.
    Ne abbiamo di giovani talenti in tutti i campi: le istituzioni e la stessa società civile hanno tutto interesse a favorirne la crescita.

    Di sicuro il maestro di Gabriele Enrico Tansini sta operando in ogni modo per promuoverlo e renderlo il più possibile “visibile” (pur così giovane, Duranti ne ha fatti parecchi a Crema di concerti!).

Scrivi qui il commento

Commentare è libero (non serve registrarsi)

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sui nostri contenuti