menu

FRANCESCO TORRISI

Uffa, con ste domande!!!

Domanda: Qualcuno mi aiuta a capire il significato di quel cartello stradale nella foto? Risposta: ma è un segnale banalissimo di DIVIETO DI SOSTA” , anzi specifica che è vietato sempre, notte e dì , proprio non si può sostare! Domanda: e perchè invece immancabilmente in quel posto li, ci sono auto in sosta? Risposta:

Domanda: Qualcuno mi aiuta a capire il significato di quel cartello stradale nella foto?

Risposta: ma è un segnale banalissimo di DIVIETO DI SOSTA” , anzi specifica che è vietato sempre, notte e dì , proprio non si può sostare!

Domanda: e perchè invece immancabilmente in quel posto li, ci sono auto in sosta?

Risposta: perchè gli automobilisti, che quando hanno fatto la patente hanno imparato a conoscere il significato dei segnali stradali, se ne impippano beatamente e parcheggiano uguale!

Domanda: ma perchè se ne impippano e parcheggiano uguale malgrado il divieto?

Risposta: 1) perchè sono persone incivili e contravvenire ad una norma del codice non crea loro problema alcuno. 2) Perchè si sono abituati al fatto che nella Città di Crema i Vigili Urbani non elevano contravvenzioni a chi parcheggia in divieto, anzi, i Vigili urbani, non si fanno proprio vedere, che così non possono nemmeno essere accusati di omissione di atti d’ufficio! 3) Perchè Crema è si nel settentrione, ma cmq, del “buffo stivale” e tutto ciò è ….molto pittoresco!

Domanda: ma allora vorresti dirmi che se ci fossero Vigili in giro nella città, a piedi o magari in bici e contravvenzionassero chi trasgredisce , gli automobilisti incivili potrebbero cominciare a comportarsi più civilmente?

Risposta: certo, però gli automobilisti/elettori , contravvenzionati ( e sarebbero tanti) se ne avrebbero senz’altro a male e magari se ne ricorderebbero nel segreto dell’urna, e allora …..mei lasà stà!

Sarem mia ‘n svisera è !?!

FRANCESCO TORRISI

09 Apr 2019 in Ambiente

3 commenti

Commenti

  • ….e mi sbagliavo!
    Ci sono si i Vigili a Crema centro, e hanno ….. “spezzato le reni” alla fantasia, all’arte, all’estro inventivo del grande artista/performer STEFANO OGLIARI BADESSI, facendogli un bel verbalone e scortandolo fuori città, perchè vi era entrato, in bicicletta trainando una delle sue stupende creazioni intrecciate, con le ruote, venendo da Moscazzano.
    “…..Volevo partire da Crema, attraversare Milano fuoriSalone, Pavia e poi verso Tortona e Arquata Scrivia …. mi sono arenato a Crema, multato. Si sa, questo non è un Paese per sognatori…… ma non si ferma qua, perchè io con questo progetto voglio andare molto lontano, magari in sud America, magari un Cost to Cost o magari attorno alla luna….” https://www.facebook.com/search/top/?q=stefano%20ogliari%20badessi&epa=SEARCH_BOX
    Bravo Stefano! Continua a sognare e a condividere bellezza!
    A Crema, i Vigili ci sono, solerti e senza pietà, per i sognatori, per quelli si! Se poi sono di …..Moscazzano!
    Per gli incivili, cremaschi, in divieto di sosta, invece……

  • Per caso il posto di blocco e deviazione del traffico imbocco via Viviani? Visto l’uso di mascherine ho pensato a uno sversamento di sostanze tossiche, o forse tossica era per loro l’arte?

  • I vigili. E’ un chiodo, Franco, che stai battendo da anni e fai bene perché non basta chiamare i vigili a dare lezioni nelle scuole, occorre che “vigilino” e multino perché multare è una forma classica di “educazione” per chi (i tanti) non avverte lo stimolo interiore.

    Ho visto l’opera di Stefano trascinata dalla bicicletta: magari sono proprio le provocazioni artistiche a… toccare le anime e i cuori: la bellezza è un bene prezioso da preservare (anche la bellezza di una città non invasa dalle macchine, di una città non coperta da mozziconi di sigarette…!).

Scrivi qui il commento

Commentare è libero (non serve registrarsi)

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sui nostri contenuti