menu

CREMASCOLTA

Corso Economia 2020 (IV Edizione): Green Economy

Le informazioni utili riguardo al corso di educazione all'economia, quarta edizione.

ATTENZIONE: la prima serata dell’11 feb è stata spostata in Sala Alessandrini (Crema), data la grande affluenza prevista dalle iscrizioni al corso.

 

Definito l’asset del Corso, ecco di seguito un compendio:
link al pieghevole in pdf

 

Organizzazione

CremAscolta

 

Patrocinio e collaborazione

Comune di Crema – Assessorato alla Cultura

 

Tema

GREEN ECONOMY ovvero UN’ECONOMIA CIRCOLARE
La nostra è la prima generazione che ha compreso appieno
il danno che abbiamo arrecato al nostro pianeta, la nostra casa,
e probabilmente è anche l’ultima che ha la possibilità di fare qualcosa al riguardo.
(Kate Raworth)

 

Ora e Luogo

Ore 21 Sala Cremonesi

Piazzetta Winifred Terni De Gregorj  – Museo civico di Crema e del cremasco

 

Abbiamo avvelenato l’atmosfera, la terra e i mari, abbiamo fatto scempio di foreste. Il tutto a causa del nostro modello di sviluppo. E intanto stiamo già pagando un prezzo altissimo in termini di vite umane, di sicurezza alimentare, di biodiversità, di eventi atmosferici estremi legati al cambiamento climatico, come pure in fatto di sprechi di risorse, non solo finanziarie.
Non dimentichiamo che Antartide e Groenlandia stanno perdendo ogni anno circa 300 miliardi di tonnellate di ghiacciai.
È possibile una green economy che elimini alla fonte le emissioni di gas serra, il ricorso a sostanze inquinanti nell’agricoltura e nell’industria, lo sperpero di alimenti, in altre parole, un’“economia circolare” che preveda zero rifiuti (il modello “dalla culla alla culla”)?

 

Le date

  1. MARTEDÌ, 11 FEBBRAIO 2020
    Prof. STEFANO CASERINI, Docente di Mitigazione dei cambiamenti climatici, Politecnico di Milano
    Il clima è cambiato: le cause del riscaldamento climatico, gli impatti e le azioni necessarie
  2. VENERDÌ, 14 FEBBRAIO 2020
    Dott. FIORELLA BELPOGGI, responsabile scientifico Istituto Ramazzini di Bologna
    L’avvelenamento della terra e delle acque e l’inquinamento elettromagnetico
  3. VENERDÌ, 21 FEBBRAIO 2020
    Prof. ANDREA CANIDIO, docente IMT, Scuola di alti studi, Lucca e INSEAD, Fontainebleau
    Cambiamenti climatici: cosa costa agire e cosa costa non agire. Uno sguardo sui modelli economici
  4. VENERDÌ, 28 FEBBRAIO 2020
    Prof. PATRIZIA FARINA, demografa, Università Bicocca
    Dinamiche demografiche e sostenibilità ambientale
  5. VENERDÌ, 6 MARZO 2020
    Dott. PRIMO LANZANI, già responsabile Sviluppo, Assist. Tecnica e Centro tecnologico di Soc. di Polimeri gruppo Eni
    Le energie rinnovabili e “il problema plastica”
  6. LUNEDÌ, 9 MARZO 2020
    Dott. MAURIZIO AMBROSINI, Docente di sociologia delle migrazioni, Università degli Studi di Milano
    Cambiamenti climatici e migrazioni forzate: un nesso da approfondire
  7. VENERDÌ, 13 MARZO 2020
    Prof. MARCO PASSIGATO, Mobility manager di Ateneo, Università degli Studi di Verona
    Verso una viabilità eco-sostenibile
  8. VENERDÌ, 20 MARZO 2020
    LORIS BASSINI ed EMANUELE MARCHI
    Il ruolo prezioso degli alberi in città. La figura dell’arboricoltore professionista
  9. VENERDÌ, 27 MARZO 2020
    Dott. ALESSANDRO ASMUNDO, Forum per la Finanza sostenibile
    Lo stato dell’arte della finanza sostenibile in Europa e in Italia e gli strumenti e le tipologie di
    investimento dedicate al contrasto ai cambiamenti climatici.
  10. VENERDÌ, 3 APRILE 2020
    Prof. GIOVANNI VALOTTI, Docente di Economia delle aziende e delle amministrazioni pubbliche,
    Università Bocconi

Obiettivi

La scuola di “educazione all’economia” si propone non solo di offrire degli strumenti di base per orientarci nella complessità del nostro tempo, ma anche di suggerire qualche ipotesi di lavoro che abbia una ricaduta sul territorio.

 

Info

Il corso è aperto a tutti ed è gratuito: si raccomandano l’iscrizione online e la comunicazione dell’indirizzo di posta elettronica che potranno consentire a ogni partecipante di ricevere la relativa documentazione

 

Attestati e crediti formativi
La scuola di educazione all’economia registrerà le presenze e rilascerà su richiesta dei singoli corsisti l’attestato finale che potrà essere esibito ai fini dell’eventuale riconoscimento quale “credito formativo”

 

Iscrizioni e informazioni
scuoladieconomiacrema@gmail.com

 

Direzione del corso
Francesco Torrisi – torrisifrancesco@hotmail.com

 

Sponsor

Con il contributo di BCC CREDITO COOPERATIVO – Banca Cremasca e Mantovana – CREMA

CREMASCOLTA

28 Gen 2020 in Economia

6 commenti

Commenti

  • Un successso annunciato per Cremascolta, che sta moltiplicando su più fronti il suo volto del fare, oltre che dissertare, e riferiremo. Che dire di questo corso che, prima ancora della conferenza stampa, già incasssa trenta iscrizioni? Il prezzzo per tanto attivismo è la suddivisione dei compiti. Passata la fase dei quattro amici al bar!

  • Toccata quota 200 e ce ne sono ancora in coda!
    La sensibilità c’è e questo è un fatto molto positivo: la voglia di capire qualcosa di più, di confrontarci, di vedere che cosa possiamo fare ciascuno di noi.

    • Purtroppo raggiunta quella quaota, sold out, non è stato più possibile accettare nuove iscrizioni!

  • Comunque ci proveremo a. anche se non è possibile aggiungere iscrizioni: . Non mi eropreoccupata di iscrivermi per tempo ( ho seguito tutte le precedenti edizioni iscrivendomi al primo incontro)..

    • Direi che non è detto non ci sia posto! Dopo la prima molti vengono a lezioni alterne, un mio amico so che è interessato solo a quella sul boom demografico, e comunque la sala è ggrande, merito del nostro Addesssore Manuela il traslocoforzato alla Alessandrini (sempre merito delle donne?) quindi si potrà frequentare, e anche avere un attestato finale, se richiesto.

  • In questa situazione di iper-successo non so se potrò venire e me ne dispiacio!
    Il lenimento deriva dal valore dell’iniziativa e dei relatori.
    Congratulazioni a Franco ed al team!

Scrivi qui il commento

Commentare è libero (non serve registrarsi)

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sui nostri contenuti