menu

GIORGIO CINCIRIPINI

verso un mondo ‘nuovo’ …

Vorrei proporvi la visione di questo breve video (un minuto e mezzo) che ci sollecita a pensare ad un nuovo mondo caratterizzato da un drastico cambiamento nella relazione tra Uomo e Natura.

 

https://drive.google.com/file/d/1pEtToi4te0Bpd0Z4E-eAYJIUM75jzO4Q/view?usp=sharing

(nota tecnica: occorre prima scaricarlo : è piccolissimo!).

 

Lascio a voi i commenti!

 

Giorgio

 

GIORGIO CINCIRIPINI

22 Nov 2020 in Ambiente

4 commenti

Commenti

  • Bellissimo! Ma succeder√† per necessit√†, sull’onda lunga, non per buoni sentimenti. Ma questi aiutano e ci sar√† una certa quota di liberi o organizzati pensatori che tiferanno per questo mondo. E ci saranno associazioni che non hanno proprio il cuore della mission in questa visione, ma che comunque con i loro scopi convergeranno. Se solo il tempo non fosse cos√¨ maledettamente poco…

    • Il tempo c’√® ancora Adriano, solo che noi non ne faremo parte. Perch√® l’ambizione di eternit√† cozzerebbe col messaggio del video. Non ‘l’io √® importante, √® troppo poco, ma il Noi.

  • Sai Ivano, il tuo messaggio i piace, perch√© il superamento di ogn individualit√† √® nella mia filosofia, ma devo correggerti: rischiamo di esserci, perch√© il tempo che resta concide proprio con la nostra, ipotetica, attesa di vita! Parlo dei trent’anni, un po’ di pi√Ļ per te, perch√© essere centenari pare sia di moda, e l’esempio di Lovelock che ho pubblicato ci dice anche centenari srittori scientifici…

  • Da condividere in toto il messaggio che ci manda il video postato da Giorgo (grazie)!
    Ed oltre che condividerlo, comportarsi di conseguenza anche e soprattutto nei nostri comportamenti quotidiani!
    E’ vero che quelli che “decidono” rispetto ai “grandi numeri” sono altri (e allora stiamo ben attenti a chi votiamo, noi che ci abbiamo una democrazia ……a prop√≤, a che punto siamo con la legge elettorale?!?) ma su quello che facciamo e sul come lo facciamo possiamo e dobbiamo decidere noi e solo noi!!!
    Just do it!

Scrivi qui il commento

Commentare è libero (non serve registrarsi)

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sui nostri contenuti