menu

GIORGIO CINCIRIPINI

COVID, effetti collaterali: record del debito pubblico … si torna al 1920!

Mi ha colpito questo grafico reperibile in un articolo di Bloomberg   in cui si evidenzia che torniamo al livello di crisi post I Guerra Mondiale … Notare che la situazione post II Guerra Mondiale era molto pià ‘florida‘ ovvero al livello , anzi inferiore, a quella dell’ultimo decennio, pre-COVID!

Mi ha colpito questo grafico reperibile in un articolo di Bloomberg

 

in cui si evidenzia che torniamo al livello di crisi post I Guerra Mondiale … Notare che la situazione post II Guerra Mondiale era molto pià ‘florida‘ ovvero al livello , anzi inferiore, a quella dell’ultimo decennio, pre-COVID!

GIORGIO CINCIRIPINI

17 Apr 2021 in Economia

6 commenti

Commenti

  • La-conico, qui drammatico, caro Giorgio! Grazie

  • Caro Giorgio
    sto cercando di capirci qualcosa in rapporto alla conversione verde. Questi economisti sono una specie affine, umani solo nell’apparenza! Da una parte ti dicono che la finanza non ha regole e funziona come una generatrice di truffe di Ponzi (ricordi la catene di S. Antonio?), dall’altra ti dicono che il pericolo opposto, quello che ha lasciato la Grecia senza nemmeno le mutande, è ancor peggiore, e si chiama “trappola della liquidità”. Affermazioni che la moneta non esiste, ma è generata dal debito stesso, non le capiremo fin quando non le assimileremo col latte materno, o ciò che supplirà. Comunque la definizione sbandierata Draghi del “debito buono” è ampiamente condivisa. Già quando fui obbligato a fare un corso di economia aziendale e mi insegnarono a mettere i debiti nella casella risorse, facevo fatica, e la faccio ancora, perché l castello di carta comunque crolla se tutti vogliono riscuotere, ma che ci vuoi fare… veri schiavi noi, lo sanno il Faraone e il gran sacerdote dove andiamo a sbattere!

  • Chiarissimo, Giorgio.
    E credo che in Italia la prima guerra mondiale qualche danno in più del Covid l’abbia fatto, a partire dal milione e duecentomila morti e dalle devastazioni che sappiamo.
    Più la spagnola, con altri seicentomila, sempre in quei momenti. Digli poco.
    Confronto impietosissimo.
    Ha ragione Adriano. Decenni di demenza gestionale economica. Con il Covid in aggiunta.
    Paga Pantalone? Chi sarà Pantalone?
    Torniamo sempre lì, dove si colpirà.
    In molti temiamo di saperlo.
    Buoni scongiuri.

    • Io sono fortunato, Pietro … perché? perché i miei nipoti ed in particolare l’ultimo che ha 9 anni non lo vedo mai (perché sono a Londra) questo mi evita di guardarlo in faccia … Ciao

    • Molto buona, Giorgio. Ciao

  • INFORMAZIONI UTILE:
    Chi ha la tessera sanitaria in scadenza a luglio 2021 e’ probabile che avrà difficoltà di accesso alla prenotazione vaccinale. È già accaduto a due persone che conosco. Dopo varie telefonate e tentativi, una pre- prenotazione del numero verde, nella speranza che il sistema poi permetta la prenotazione, si è capito il problema: stanno inviando le nuove tessere sanitarie e così il sistema non accetta quella vecchia.

Scrivi qui il commento

Commentare è libero (non serve registrarsi)

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sui nostri contenuti