menu

ADRIANO TANGO

FRA TAMPONLANDIA E DECRETOCITY IL VIRUS CHE VIVACCHIA MA NON MUORE

E mentre continuo a fare test rapidi, pur trivaccinato, ogni volta che un membro famil-amicale rientra da qualche parte del mondo o d’Italia, onde evitare di essere io l’impollinatore sano, mi chiedo dove andiamo a parare! No, perché a un prezzo corrente fra i 12 e i 20 € al pezzo, solo questa fornitura settimanale, spalmata sul mese, farebbe una bella sommetta da dare in beneficenza, invece di far rifiuti speciali, o semplici differenziati, secondo l’esito del tampone.
Ma siccome i miei son sempre negativi, vuol dire che “il cobra” lo so maneggiare.
Ma è ancora un cobra, e l’incantatore suona ancora il flauto, o è passato al fischietto? Vediamo un po’, fra Governo, Scienza e coscienza, ammesso ce ne sia.
Governo news di ieri:
Azzeramento della quarantena per i vaccinati con richiamo valido (ma quanto è più figo booster!)
SI
Super Green pass per tutti i lavoratori.
NO
Il certificato verde rafforzato esteso a treni, aerei, navi e trasporto pubblico, alberghi, piscine, impianti sciistici.
SI ma dopo il10.1
Capienza degli stadi viene ridotta al 50%, quella dei palazzetti al 35%.
SI
Super Green pass dal prossimo 10 gennaio su mezzi di trasporto anche urbani, in alberghi e strutture ricettive, feste , sagre, fiere, centri congressi, ristorazione anche all’aperto, piscine, centri culturali e iniziative simili di incontro, anche all’aperto.
Trovo tutto sensato, un po’ lassista, vista la filosofia di fondo biologista: vaccinati e non vaccinati sono specie diverse. In particolare sensato l’azzeramento di obblighi, salvo mascherina Ffp2, per i contatti stretti in regola con il vaccino.
EPPURE ANCHE I GIORNALI FILOGOVERNATIVI ALLENTANO IL CONSENSO.
COSA BOLLE IN PENTOLA?
E poi il nuovo ceppo Omicron vien tirato in ballo per giustificare strette o allentamenti: c’è immunità crociata determinata fra i vari commensali, o si comportano come aggressori indipendenti? Già, trenta mutazioni cambiano i connotati, come dire rifar tette, colore degli occhi e dei capelli, ma non ci credo, e vedremo perché:

INFETTIVOLOGIA | REDAZIONE DOTTNET | 22/12/2021 12:51
“Lo studio mostra che, nonostante la perdita di riconoscimento degli epitopi CD4 immunogenici, le risposte delle cellule T CD4 e CD8 alla beta sono complessivamente preservate.”
MA CHE VUOL DIRE BUON DIO?
Che sono emerse varianti di SARS-CoV-2 che sfuggono alla neutralizzazione anticorpale ma il potenziale delle mutazioni di influenzare l’immunità delle cellule non è completamente compreso, e comunque preservato.
E continua: “Abbiamo valutato le risposte degli anticorpi neutralizzanti e delle cellule T in 44 pazienti sudafricani COVID-19 infetti dalla variante Beta (dominante da novembre 2020 a maggio 2021) … per fornire una misura complessiva di evasione immunitaria. Mostriamo che robuste risposte delle cellule T CD4 e CD8 specifiche per spike erano rilevabili nei pazienti con infezione da beta, simili ai pazienti della prima ondata…
QUESTO STUDIO MOSTRA CHE, NONOSTANTE LA PERDITA DI RICONOSCIMENTO DEGLI EPITOPI CD4 IMMUNOGENICI, LE RISPOSTE DELLE CELLULE T CD4 E CD8 ALLA BETA SONO COMPLESSIVAMENTE PRESERVATE. QUESTE OSSERVAZIONI POTREBBERO SPIEGARE PERCHÉ DIVERSI VACCINI HANNO MANTENUTO LA CAPACITÀ DI PROTEGGERE CONTRO IL COVID-19 GRAVE ANCHE CON UNA SOSTANZIALE PERDITA DI ATTIVITÀ ANTICORPALE NEUTRALIZZANTE CONTRO BETA.
Traduco: non basta contare gli anticorpi! Un vaccinato resta un vaccinato, (a vita?) Boh, ma noi sappiamo già dalle esperienze con le epidemie precedenti, o meglio ipotizziamo, che chi era venuto in contatto con ceppi analoghi non era pronto a sparare su nemico al primo riconoscimento (anticorpi) ma conservava una resistenza organica maggiore alla seconda offensiva (corazza? o quel che vogliamo). Per questo motivo la seconda ondata di spagnola uccise i giovani, e non i vecchi: i primi erano già in gran parte morti, ma i giovani, prima più resistenti, non avevano avuto esperienza dell’influenza del cavallo, H3N8, in quanto cresciuti con la forza motrice motorizzata, e non quadrupede.
E allora, vaccinarsi, a quante più cose possibile, è quanto di meglio si possa fare, soprattutto ora che le norme igieniche ci hanno privati del normale allenamento alle infezioni. Teniamo duro, perché un virus o ha sempre scacciato solo un concorrente, e potremmo esserci vicini.
Già, ma dei renitenti che ne facciamo?
“In prigione!” come urlava Gianna Nannini?
La parola alla politica, ma simpatizzo per il modello tedesco.

ADRIANO TANGO

30 Dic 2021 in Politica

99+ commenti

Commenti

  • Intendiamoci, il bello è portare argomenti alla propria parte, capito Giorgio? Con tutta la mia grande amicizia e stima.

  • Mio caro Adriano, io, da “ignorante” nell’Ottobre (2020!!) al tuo post avevo commentato come segue:
    “Carissimo brother doctor, mi pare proprio che le certezze siano ancora:
    1° cercare di non beccarlo (!! Monsieur De Lapalisse, docet!): occhio agli incontri “ravvicinati” e mascherina a profusion, in faccia all’altro in primis, e a te stesso, pure!
    2° mantenere in forma il corpaccione (decrepito di suo, per usura da prolungato utilizzo!)
    3° dare una mano al sistema immunitario coadiuvandolo con vitamine e alimentazione rispettosa dei metabolismi di ognuno
    4° non fare cazzate che provochino guai da raffreddamento, xchè quella è la stagione!
    Quanto al vaccino, premesso che guardo ai vaccini di “nuova generazione” (dai contenuti plurimi a magari anche aggravati, non so fino a che punto …..”garantiti”) con attento, motivato sospetto, mi pare capire che i tempi sono cmq ancora lunghi e ci sarà tutto il tempo per ….ragionarla bene.
    Ai tempi nessuno si sognava di non vaccinarsi (le “arole ‘n sei bras” erano li a dimostrarlo), ma appunto, erano altri tempi!
    Prezioso cmq che chi sa (e tu sei uno di quelli) ci tenga aggionati, perciò grazie!”
    Devo dire che, un anno abbondante di distanza, a meno di aggiustamenti sul finale del commento (i vaccini sono arrivati in tempi che non ci si aspettava assolutamente così veloci!) mi sento di …..mantenere le posizioni!
    Per …….”amor di patria” evito di esprimermi sulle ultima difficilmente definibili norme comportamentali, espresso in forma al limite della …..deliranza, emanate dal “Governo del migliori”!

  • Fra i deliri ci metterei anche la freddezza dei 5stelle e le barricate di Salvini contro il certificato vaccinale obbligatorio per tutti i lavoratori. E così, anche grazie ai 5stelle, i novax continuano a farsi i tamponi rapidi per recarsi al lavoro, permettendo altri contagi. Dopo il delirio di Grillo che chiedeva di uscire dall’euro, delirio che si è rimangiato senza neppure scusarsi, gli errori sono in tanti a farne, migliori o mediocri, su come affrontare la pandemia

    • Marino, Grillo (Beppe) non ha certo le doti di saggezza del suo quasi omonimo “grillo parlante” di collodiana memoria, e di corbellerie ne ha collezionate parecchie; l’ultima in ordine di tempo quella di forzare la mano al movimento (facendolo addirittura passare per 5*!) in favore di Roberto Cingolani, il fisico-politico scelto da Mario Draghi per guidare il nuovo ministero della Transizione ecologica, che sta pilotando un “transito” che non si capisce che attinenza abbia con l’ecologia!

  • Caro Francesco, un movimento che nasce da un comico con le idee confuse, mescolera’ percorsi confusi, con tutto quello che viene dietro. A Sant’Ilario già lo sapevano una mattina che camminando da Genova Brignole, arrivai a un bar di Sant’Ilario, dove nominando Beppe Grillo in due del posto, che ne sapevano più di me del comico d’Italia, hanno riso di alcuni aspetti del personaggio. Niente di strano: è l’Italia che piglia (pigliava) voti e consensi a palate

    • Il difetto è stato di tipo antistorico: i ribaltamenti sociali basati su radicali operazioni ingegneristiche non funzionano, ci vuole progressività, ma qualcosa lasciano. Non mi si dica che la rivoluzione francese ha lasciato solo ghigliottine! O che il femminismo solo minigonne, che è anche più gradevole.

    • Un pochetto ….surreale (anche rispetto alla punteggiatura!) questo tuo commento Marino (ops!) ma credo averne colto il significato e in buona parte concordo. Direi però che le palate di consensi , essenzialmente di protesta rispetto a quanto proposto/non proposto dai Partiti, sono state raccolte in una fase terribilmente indegna delle forze politiche in campo e comunque, come saggiamente affermato da Adriano, “qualcosa lasciano”, hanno lasciato!
      Personalmente, (inguaribile ottimista) continuo a confidare nell’azione a lungo termine dell’ottimo Presidente Conte (Livio, ai tempi, parlava di “innamoramento”, lo definirei meglio attento amore!) .
      Ma vi sto seguendo in un “fuori tema” da matita rosso e blù”
      Al tempo!!!!

  • Non conosco la punteggiatura. Ho frequentato scuole basse, e scrivo sporco; una lingua brutta che fa alzare le ciglia ai liceali? M’importa poco. Dentro a un salotto, invitato a pranzo, ero ragazzino, impugnai male una forchetta, e la signora, madre di un mio compagno di classe con villa e giardino e cane e seconda casa al mare e pianoforte a coda in salotto, mi disse che tenevo male la forchetta. E così mi vendicai, purtroppo con l’amico e non con la madre, invitandolo a mia volta nel salotto-camera da letto e bicchieri finto stile napoleonico e collezione di Historia di Cino del Duca editore in fascicoli settimanali. Mia madre, caricata di affetto per l’amico del figlio strambo (chi scrive), per fare bella figura lo costrinse a mandar giù le ciliege sotto spirito e quasi riuscì a obblugarlo a un goccino di Amaretto di Saronno, che stava in bella vista da parecchio tempo, anni probabilmente.
    E così fu pari e patta.

  • Antonio Padellaro riconosce che nei 5stelle la posizione sul certificato vaccinale, la vaccinazione ai bambini è molto varia. Diciamo che gli ex amici di Grillo sono in piena confusione, spaccatura politica, cin una parte del partito che fa comunella con la Lega a proposito di varie questioni relative alle disposizioni sanitarie sul Covid. Sono andati a scuola per imparare a governare, hanno imparato poco e si stanno sfogliando politicamente, nonostante lo sforzo del gentiluomo avvocato Conte. Dal casino delle idee al casino delle posizioni sul Covid, al comportamento del loro fondatore nel suo caso privato che coinvolge il figlio, che ha imbarazzato assai. Che si fa? Si tira a campare fino alla fine della legislatura. Per il portafoglio.

    • Penso che proporre adesso l’obbligo sia un rischio ingiustificato dato il presumibile andamento migliorativo della situazione: l’estate non è poi lontana e il virus si sta attenuando, come tutti i virus dopo l’esordio. L’opposizione era comunque prevedibile. L’opportuna segnalazione di Lelio Martangone non so poi in che ottica personale sia stata data: mi accontento quindi dei fatti. Grazie.

    • Lelio Martangone: una new entry che, curiosamente mi porta alla mente il Lilium Martagon L. – Giglio Martagone, pianta officinale, specie protetta: ben augurante!

  • Uso questo spazio per le novita’:

    Francia, scoperta nuova variante: IHU arriva dal Camerun

    INFETTIVOLOGIA | REDAZIONE DOTTNET | 04/01/2022 19:23
    Presenta 46 mutazioni e viene definita una ‘lontana parente’ della Omicron che sta dominando la scena da circa un mese
    In Francia, dove Omicron spinge l’ondatata dei contagi Covid, è stata individuata una nuova variante del Coronavirus che presenta 46 mutazioni e viene definita una ‘lontana parente’ della Omicron che sta dominando la scena da circa un mese. Finora sono stati identificati 12 casi a cominciare dal paziente zero, un viaggiatore proveniente dal Camerun. “L’abbiamo trovata a inizio dicembre dell’anno scorso in 12 pazienti della città di Forcalquier a un centinaio di chilometri da Marsiglia”, ha detto il professor Philippe Colson a capo dell’unità che l’ha scoperta meno di un mese fa, ma “da allora non si è diffusa rapidamente”, ha spiegato al Daily Mail.
    “L’Oms non le ha ancora dato un nome, l’abbiamo chiamata IHU ed è stata depositata sulla rete di condivisione scientifica Gisaid con il nome B.1.640.2”
    ………………………………………
    Tra le sostituzioni di amminoacidi più significative di “IHU” rilevate dal professor Colson e colleghi, riporta Fanpage, vi sono la N501Y e la E484K, entrambe presenti in varianti di preoccupazione. La prima, identificata nella Alfa (ex inglese B.1.1.7) è stata associata a una maggiore contagiosità, mentre la seconda a una ridotta sensibilità agli anticorpi innescati dai vaccini. Il fatto che B.1.640.2 o “IHU” le contiene entrambe non significa automaticamente che essa sia più trasmissibile ed elusiva, anche perché combinazioni di mutazioni possono “annullarsi” o comunque essere poco vantaggiose per il patogeno. Il fatto che al momento è stata rilevata solo in pochi pazienti è sicuramente un dato significativo, considerando che il primo caso è stato segnalato circa un mese fa.

    PERSONALMENTE DIREI CHE SIAMO SULLA VIA DELL’ATTENUAZIONE.

    • Dal come mi riporterei al cosa: il provvedimento era giusto, lecito, o no? Che poi siamo in presenza di correnti sotterranee imperscrutabili lo sappiamo. Si sollecitano pareri, scanso dialogo a due.

  • Mah io lascerei che ‘sti no vax si estinguano da soli! Anche ieri centinaia di morti… che sono tutti no vax giusto? Gli immunizzati sono al sicuro! O no? Mistero…

    • Ne ho un paio di casi in famiglia, vaccinati, negativi dopo solo un paio di giorni di raffreddore o mal di gola. Ho un caso di si vax no green pass in famiglia, fratello medico, e quello non si negativizza, perché perderebbe l’alibi per giocare agli indiani, con Atreju in testa, secondo la rigorosa saga della storia infinita. Ma se il perdurare di uno stato infantile gli serve, e ne conosco i motivi conoscendo la sua storia, ben venga questa distorsione, tanto già vive isolato con un canarino!

  • Mathilde Panot presidente all’Assemblea nazionale della sinistra radicale della “Francia ribelle, non sottomessa” ((France Insoumie), guidata da Jean Luc Melanchon, un tipo che non viaggerebbe mai in aereo fra le seggiole economiche, preferendo quelle più costose “del business” (non sono una sardina, disse), si è opposta all’obbligo vaccinale. Per Melanchon il green pass è un attentato alla libertà; un’illusione; una misura stupida; non serve a niente, è assurdo e pericoloso. Anche “Le Monde Diplomatique” in un articolo che ho letto online, mensile della sinistra radicale, ce l’ha con il certificato vaccinale che è un attentato alla libertà. Nel paese in collera permanente, la Francia, la sinistra frantumata in gruppetti guidata da vanitosi imbecilli, non c’è da stupirsi se la situazione sanitaria è al collasso.

  • al collasso! al collasso! ah ah, ben gli sta a sti presuntuosi d’oltralpe! beh tra poco saranno tutti morti anche loro come i novax… o no? doppio mistero… come la Romania, meno vaccini e meno contagi d’Europa… triplo mistero…

    • Ho fatto ricerca per una vita, so che farmene dei dati e di chi li raccoglie

  • Ironie a parte l’impressione é che questo virus sia misteriosissimo e che anche scienza e politica barcolino nel buio. Una valutazione si dovrebbe fare selezionando i vari opinionisti che imperversano in tv dove le sciocchezze saltano immediatamente all’occhio. Avete presente quello che dice Maria Giovanna Maglie? Ebbene, cosa ci vuole a discriminare? Basta essere intelligenti. Come me, 😜, pur nell’incertezza del contingente. In questo modo si accettano i limiti di scienza e politica. Stanno aumentando i morti? Certo, ma mai tanti come due anni fa.

  • Non mi frega niente degli opinionisti. Aspetto la spiegazione.

  • Beh, allora aspettimao Adriano, che non é un opinionista. Con una constatazione: purtroppo il pensiero di molti segue gli opinionisti. E mi pare che anche Lei propenda. Ha presente la lettura sbagliatissima dei dati fatta da Fusaro pochi giorni fa? Sa quanti lo ascoltano? Comunque se Lei si fida solo dei dati faccia solo attenzione a mal interpretarli, come appunto ha fatto il sedicente filosofo.

  • “mi pare che anche lei…” cosa vuol dire? Attendo la sua interpretazione. Dei dati, quello che le pare o no di me penso importi poco.

  • Fino ad ora i dati non hanno smentito l’operato di questo Governo. Mi pare non ci siano reteomarce clamorose nel modus operandi. Questo per me é sufficiente. Non lo é per i complottisti. In attesa di spiegazioni su quanto accade in Moldavia Romania Ucraina. Ed escludo che se clamorosi rispetto ai nostri non vengano presi in considerazione.

  • Azzardo un’ipotesi che potrebbe far sorridere. Non potrebbe esserci una componente genetica? Di fatto anche da noi gente in contatto col virus non si é ammalata, come accade per l’influenza stagionale. Io nella mia lunga vita non ho mai avuto l’influenza.
    Adriano, ci sono studi in questa direzione?

  • componente genetica ah ah ah ah ah ah ah … ok sono a posto, ho sorriso fino alle lacrime, penso non serva andare oltre… saluti!

    • Meno male che voi non vax e no green pass ne sapete più del diavolo. Meno male che ci sono altri diavoli.😜https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://www.fondazioneveronesi.it/magazine/articoli/lesperto-risponde/gravita-di-covid-19-in-parte-e-una-questione-di-genetica-amp&ved=2ahUKEwiXtfWo0Z31AhX1hf0HHa0rCuMQFnoECAMQAQ&usg=AOvVaw0ColP5V81bHUahQfqCQDf1Lo legga per favore, dopo di che potrà ricominciare a ridicolizzarmi. Comunque di ricerche in tal senso ce ne sono altre.

  • p.s. il suo link non va, ma se parla di ‘gene moldavo’ anti virus o simile… beh è super! cuique experitum suum

    • Può cercarlo direttamente in rete. Ho provato a inviarne altri, ma il sistema non me li incolla. Alcuni potrebbero smentirla, a quel punto riderei io. Saluti

  • Però se lo evidenzia e clicca su copia le si apre.

  • Ammettiamo anche che gli studi che ho suggerito abbiamo studiato la correlazione tra genoma e sviluppo grave della malattia, ma non potrebbe essere che ulteriori studi potrebbero rilevare corrispondenza tra dna e contagio? Ripeto e chiedo: perché io non ho mai avuto l’influenza? Basta dire che ho un sistema immunitario in regola? Come vede, signor Martangone, non sto usando un codice aggressivo.

  • Ammettiamo anche che gli studi che ho suggerito abbiamo studiato la correlazione tra genoma e sviluppo grave della malattia, ma non potrebbe essere che ulteriori studi potrebbero rilevare corrispondenza tra dna e contagio? Ripeto e chiedo: perché io non ho mai avuto l’influenza? Basta dire che ho un sistema immunitario in regola? Come vede, signor Martangone, non sto usando un
    tono aggressivo.

  • La Romania, scrive The New York Times, che non è Byoblu, la tv dei novax, all’8 novembre 2021 aveva il più alto tasso di mortalità per Covid nel mondo, rispetto alla sua popolazione. Conosco la situazione sanitaria in Bulgaria. Ho il vizio di leggere la stampa estera e non sparare stupidaggini. Gli ospedali sono intasati di non vaccinati per Covid; un’alta percentuale di bulgari non vuole vaccinarsi, e la Chiesa ortodossa li sostiene.

    • Marino, vuoi dire che il signor Martangone dice stupidaggini?😄

    • ah ah ah ben gli sta… quindi anche loro tra un po’ tutti morti…

  • C’è anche da dire che i paesi poveri come la Romania i tamponi non li fanno. Sarà per quello che non hanno positivi? Cosa dice signor Martangone?

    • beato lei che deve avere un gene moldavo e non si infetta… ha provato a sentire Smetana se le provoca reminiscenze di qualche tipo? dovrebbe donare il plasma 🙂

  • Seguo il consiglio del maestro Adriano e do anch’io il mio contributo: mi sono guardato un video che, a me ingenere meccanico con le mani sporche di grasso, che sa poco o nulla di virus, ha aperto prospettive di conoscenza che sto coltivando (anzitutto con la lettura di “Spillover”!).
    Di seguito il link al video: un’ oretta scarsa ben spesa!
    David Quammen | Nel mondo dei virus | BCM2020
    https://www.youtube.com/watch?v=UovJk6wkhxo

    • A proposito di grafene: un mio cugino no vax propaganda che appoggiando una forchetta al punto del vaccino quella rimane attaccata. Con questo non voglio dire che tutti i non vax sono così, ma poco ci manca.

    • p.s. il topo nella figura siamo noi… cioè, in effetti, voi…

  • Ormai il virus Covir (abbreviazione di SARS Cov…) responsabile della sindrome Covid, (la malattia) è una allegra famigliola di cugini alla lontana. e non pensiamo di averne censiti che una parte. Un giorno uno mutò, e, maledetto protagonista, volle la sua fetta di popolarità invadendo il mondo, sbagliando strategia, perché uccidendo attirava l’attenzione e l’ira degli umani, che lo bombardarono di vaccini tutto intorno, facendogli terra bruciata, o quasi. Ma si sa da altre epidemie, tipo la spagnola, che il contagio con i cuginetti è un vaccino di per sé (lk seconda ondata uccise i giovani, che non avevano avuto contatti con cavalli o russi portatori di H3N5. Altro paradosso: quando la Carelia fu divisa fra parte finlandese e parte russa la stessa popolazione si divise le malattie, e i neo-occidentali subito si ammalarono, un po’ come gli indiani arrivati i conquistatori europei.
    Che deduciamo? Che il comunismo fa bene alla salute? Che non dobbiamo fidarci dei dati dei regimi comunisti? La spiegazione scientifica fu che la vita “rustica”, un po’ di zozzerie, immunizzano e proteggono dalle malattie, specie autoimmuni. Per carità, non dite a tutti i vostri amici ROM che ho dato loro degli zozzoni, sto dando a noi dei fissati di iper-igiene!
    Questi dati chi li ha raccolti? Senza andar lontano portai i dati siculi raffazzonati e sciatti su cui erano state prese grosse decisioni (ricordate quel grafico che sembrava l’insegna neon di una birreria!)
    Poi son saltati fuori addirittura i falsi volontari. Penso che le due componenti di scostamento dalla media dei dati ben si coniughino. Sulla sofisticazione per par condicio ricordo che posi in dubbio i dati anglosassoni alla esatta vigilia della riapertura dei bar (ma che coincidenza, nessuno si ammalava più!)
    La falsificazione può avvenire, dove c’è “spannometria”, anche inconsciamente, nella speranza di veder comparire QUEL DATO. Ne so qualcosa per i dati che saltavano fuori quando il diktat di certi direttori in sanità, specie convenzionata, pressavano verso l’iperproduzione. Qui siamo gente seria, e chi bara viene a galla.
    La condotta anglosassone del lasciar correre l’epidemia era sensata, ad avere spazio abitativo, come ai tempi della peste, che si fermò a Milano aprendo, e non chiudendo i lazzaretti, Spazi che non abbiamo.
    O girar lo sguardo altrove quando la gente muore per strada. L’autovaccino da parte di rami secondari della famiglia virale è una realtà che noi scoraggiamo con le norme di igiene, ma non siamo più disposti a sopportare le conseguenze di tali comportamenti, né a basare le nostre scelte su dati da prestigiatore.

  • 1) Ci sono molte cose che non sappiamo ancora riguardo a questo virus.

    2) Ci sono diverse cose che negli ultimi due anni abbiamo imparato a conoscere di questo virus.

    3) Ci sono alcune cose su cui gli scienziati del ramo non sono d’accordo su questo virus.

    4) Ci sono certe implicazioni non scientifiche ma economiche e politiche riferite a questo virus.

    5) Tutto questo è accaduto anche a proposito di altri virus.

    6) Tutto ciò è successo anche in occasione di quasi tutti i passi fatti dalla scienza nella storia.

    7) Tutte queste cose vanno tenute presenti e danno uno scenario complesso e difficile da gestire.

    8) Tutto quanto accade nel mondo d’oggi segue dinamiche cognitive umane biologicamente risalenti.

    9) Come per ogni specie, anche per la nostra specie la sopravvivenza è la priorità massima dell’esistenza.

    10) Come per ogni specie, anche per la nostra specie la sopravvivenza della comunità prevale su quella individuale.

    • Pietro, hai scritto cose sensate a cui non ci sarebbe niente da aggiungere. Ma, se mi è concesso, ne aggiungo una, una sola. Tutti o quasi non ci accontentiamo delle cose sensate che hai scritto. Ognuno di noi deve far sfoggio delle conoscenze che non ha, e delle supponenze, confusioni influenzate da, che ha.
      Daniele Capezzone, Maria Giovanna Maglie, Massimo Cacciari, e tutti noi parliamo parliamo, non sappiamo nulla, ma dare aria al nostro ego è imprescindibile, comunque, fosse anche sulla margarina.

  • Poi, oltre il tamponificio, il virus che corre, è tornato alla ribalta, se mi è concessa una battuta, per prendere aria al Covid, è tornato a farsi sentire “la volpe del Tavoliere” Massimo D’Alema, e così siamo a posto. Ci mancava anche lui.

  • Caro Marino, per me è sempre importante dichiarare i miei presupposti prima di entrare in un dialogo. I galantuomini prima si presentano, anche in termini argomentativi, poi intervengono. Questi sono i miei presupposti in tema Covid. E si sa come mi chiamo e chi sono. Non mi nascondo dietro pseudonimi. Peraltro molto interessanti. Anche su questo blog. Quanto al proseguimento del discorso, non conosco molto i tre soggetti da te citati ma un passo successivo al mio punto 10), per me almeno, è che la tolleranza costituisca un fondamento del nostro mondo occidentale, il miglior mondo mai esistito sin dal Ramidus, e che la tolleranza ceda solo davanti a situazioni in cui la comunità viene minacciata da fatti e soggetti ritenuti troppo nocivi per essere tollerati. Quale sia il confine di tale tollerabilità, è oggetto di studio da secoli e sul tema si sprecano intere biblioteche.

  • Quante cose di buon senso tutte insieme!
    Pietro: “pseudonimi. Peraltro molto interessanti”. Interessante sì, perché di mare e tangone conosco solo la vela prodiera da vento forte da poppa! E in tempo di regate, vista la pancia, mi si appellò Tangone… Tornando dal mare al serio, ma quale regime offre le maggiori garanzie di anteposizione del ben comune a quello individuale? E già, perché a questo punto tutti son pronti alla corsa alla coppa, ma non quella della regata.

  • Cari amici, c’è larga, diffusa tendenza tra i connazionali ad anteporre il bene individuale a quello pubblico.
    Il senso civico, a parole spesso predicato, è nella prassi dei comportamenti troppo spesso denegato, quand’anche non deriso. Ultimo ecclatante esempio, emblematico nella sua ipocrita clamorosità la (auto) candidatura del “caimano” quale candidato alla più alta carica di questa Repubblica.
    Francamente (ops!) mai avrei pensato si potesse arrivare a tanto!
    Strabene quindi hai fatto caro Pietro anche inquesta occasione a sottolineare l’importanza di essere “uomini” (nota per gli eventuali furbastri: niente a che fare col “gender” in quel che sto dicendo!) secondo la classificazione cara a Sciascia, nel dichiarare le proprie scelte e posizioni.
    Altrettanto bene il ricondurre al valore fondamentale (specie per una democrazia) della “tolleranza”, che purtroppo, nel caso su citato del “caimano” rischia di precipitare la nostra Repubblica alla stregua di una …. casa di tolleranza!

    • Ottimo e brillante!
      Ma approfitto per le ultime del mattino da fonti mediche:
      “L’apparizione della variante Omicron sulla scena potrebbe accelerare il passaggio dalla fase acuta a quella endemica della crisi. Allo stesso tempo, sottolinea Bancel, serve prudenza: l’ultima variante ha colto di sorpresa la comunità scientifica e la situazione potrebbe ripetersi. “E’ totalmente impossibile prevedere se sia in arrivo una nuova variante tra un giorno, una settimana, 3 mesi. E se sia peggiore in termini di gravità della malattia. Bisogna solo essere cauti”.

      A dicembre, Moderna ha pubblicato uno studio premiliminare evidenziando che una dose booster da 50 microgrammi aumenta di 37 volte gli anticorpi contro la variante Omicron. Con una dose di 100 microgrammi, si arriva a 83 volte. Dati raccolti in Gran Bretagna dalla U.K. Health Security Agency mostrano che, 20 settimane dopo la seconda dose Pfizer o Moderna, l’efficacia contro l’infezione sintomatica provocata da Omicron scende al 10%.”
      Ma l’immunità, sottolineo riprendendo l’incipit, non si identifica coi soli anticorpi! C’è una memoria cellulare profonda, meno pronta, ma attivabile, e speriamo un virus che, come sempre hanno ftto in pèassato, prende la camomilla e si dà una calmata!

    • Toto Presidente. Io propongo Gianrico Carofiglio.

  • Scusate accodato male. Voleva essere un commento a Francesco di ieri h.17:23

  • Bel personaggio il Carofiglio, piace anche a me, quanto ai ….papabili io mi trovo in sintonia totale col poeta Franco Arminio che in un bel pezzo di oggi sul FQ dal titolo: ” Abbiamo gettato tutto il dolore nel cestino sporco della solitudine”, in merito al tema “colle”, ha concluso dicendo “….dateci almeno un Presidente della Repubblica dal cuore luminoso, provate a eleggere uno che non sia del Palazzo, uno che ha studiato con passione, uno che conosce quello che voi ( ndr: i ricchi che pensano a tutelare la propria ricchezza) non conoscete, il dolore e la gioia delle persone.”
    Questo e’!!!

    • Apprezzo Franco Arminio, “paesologo”, dopo studi nelle cittadone, dove ha imparato la paeseologia; che l’ecologia, l’ambientalismo, i diritti civili, sono alimentati con il biberon libresco e altre vitamine dalle cittadone; poi, le persone, svezzate, decidono di spargersi volentieri per il mondo. In campagna o nei paesini dimenticati o vuoti o poco ricordati, è nata la “Vandea” non i diritti LGBT, è stato gettato il seme, il racconto della bellezza paesaggistica dell’infinitamente piccolo e sperduto. Leggo le poesie di Arminio, e frequento i paesini sperduti che mi piacciono un sacco, da “metropolitano” quale sono per amore, e provinciale di origine. E ringrazio ogni giorno le metropoli e le cittadone che mi hanno insegnato la libertà e la democrazia, e spiegato la bellezza della “paeseologia”.

  • Conosco il testo di Arminio. Ce l’ho su WhatsApp, ma non riesco a copiarlo. L’avrei incollato volentieri.

  • Uscendo definitivamente dal “fuori tema” ritorno all’assunto così ben delineato dal Presidentun nel suo post, riallegando il link che, nella ….temperie provocata dal sig, Lelio Martangone(?!?), può essere andato disperso:
    https://www.youtube.com/watch?v=UovJk6wkhxo
    Lo ritengo troppo importante come contributo per il corretto inquadramento della pandemia!
    (mi sono messo anche a leggere il suo “SPILLOVER”, ma è un …..tomo di grosso tonnellaggio e…..ga ol al so temp!)

    • Intervista di spessore scientifico e geopolitico

  • “E’ stato gettato il seme”, ho scritto, bucando il soggetto; non è Triora, in Liguria che ha inventato la paeseologia, ma sono gli studenti dell’Università di Genova, che hanno fatto anche tesi di laurea sui luoghi dimenticati, vuoti .

  • Grazie della conferma, fratello, supportata dal tuo ….sapere!

  • buon anno a tutti! qualche aggiornamento da parigi… occhio allo striscione di minuto 2’44” … uhmm… ‘bisogna pensarci sopra…’ (benedetto croce)
    https://youtu.be/cOyzhbasyok

    • La grandeur francese, nel bene …….
      ..e nel male.

  • no sai forse cos’è? è tutta gente che scappa dall’ultimo modello, DELTACRON figlio di madre Delta e papà Omicron, … si stanno dirigendo in massa agli hub vaccinali ps belgio
    https://youtu.be/usMUUosFoQg
    australia https://youtu.be/vs65snDauJU
    olanda https://youtu.be/dtZt-fT1peo
    ecc ps draghi indagato da procura generale corte dei conti… ma che è? boh… dai ragazzi nessuno mi ringrazia per queste notizie che si dimenticano di dare i ‘professionisti dell’informazione’??? : ))))

    • Si, siamo proprio degli ingrati, Pietro, specie di questi tempi nei quali i “giornaloni” sono prostrati a passare solo veline di osanna a “superMario” e i suoi tecnici, info di “prima mano” su quel che accade, sono proprio necessarie! L’impressione pero’, purtroppo e’ che ovunque il guardo si giri, arrivi solo robaccia, tranne la sorpresa della bellissima (prima di tre sabati in successione) “LA FABBRICA DEL MONDO” Rai3, Marco Paolini e Telmo Pievani, che, da sola, giustifica il pagamento del canone TvRai!!!

  • Francia? Come ho scritto c’è la sinistra radicale della “Francia ribelle” di Melanchon che la pensa come la destra estrema sul certificato vaccinale: non serve a niente; cancella la libertà individuale. Comprendo la destra estrema di Zemmour e Marine Le Pen che disprezzano la democrazia, riscoprono la Vandea cattolica. Il suicidio non assistito, ma ottuso è quello della sinistra spaccata, frazionata, litigiosa, vanitosa, che non è una novità in Francia. Sono 500 anni che i francesi sono in collera, che parte la vena rabbiosa, come scrive Luc Mary nel suo saggio edito nel 2021 da Buchet/Chastel. In fondo, però i francesi amano il gioco incendiario della Rivoluzione, ma poi “detestant le changement”. Col cavolo che rinunciano ai loro privilegi. I novax che si nutrono della Rete come dei drogati dell’eroina, si aggrappano a tutto: Boris Johnson, Bolsonaro, la chiesa ortodossa bulgara, Vittorio Sgarbi, Massimo Cacciari, i spaccatutto francesi.

    • mio malgrado sono d’accordo con marino pennac pasini sul ritratto dei cugini d’oltralpe… il problema è però un altro: come sta il simpatico gerontofilo ganimede macron? è ben saldo? uhmm… e anche il nostro caro primo ministro primus inter pecudes mario pelle di squame, indagato… sintomo preoccupante in italia… qui le rivoluzioni le fanno le procure, l’italia è fatta così… non è che gli pende sul capo la lama di san giorgio? scherza coi fanti e lascia stare i santi…

  • Novità virali del mattino: “È stata chiamata per ora “Deltacron” la variante del Covid che combina Delta e Omicron individuata a Cipro.”
    E, altro articolo del DoctorNet: ” l’incremento dei casi raddoppiava in un minore numero di giorni e potrebbero quindi coincidere con le province dove la Omicron più si e’ diffusa nelle ultime settimane… sono concentrate in tre blocchi di province contigue”: uno composto dalle quattro province lombarde di Lecco, Bergamo, Monza e della Brianza e Cremona; Parma… tutte le province abruzzesi, le due molisane e le tre campane di Caserta, Avellino e Benevento … terzo, composto dalle quattro province pugliesi di Barletta-Andria-Trani, Bari, Taranto e Lecce”.
    CHE VUOL DIRE? CHE I VARI CEPPI CONTINUANO SECONDO COPIONE A FAR L’AMORE IBRIDANDOSI NELLE STESSE CELLULE UMANE, E QUESTA E’ LA VIA D’USCITA PER LA PACIFICA, O QUASI, CONVIVENZA. PER I PURISTI DELL’UMANO GENOMA PERTURBABILE DA VACCINI ATTENZIO0NE! IN QUESA DANZA EROTICA SI PORTAN DIETRO ANCHE PEZZI DI GENOMA DI ALTRE SPECIE OSPITE! PIPISTRELLI, PANGOLINI… MA CHE DOLCE IL MIO NUOVO BAMBINO A SCAGLIE IBRIDO DI COVID!
    Altro che vaccini! Del resto sappiamo con alta percentuale che la conquista della placenta è stato un regalo virale. Non tutto il male vien per nuocere, se in piccole proporzioni!

  • Francesco ieri notte. I giornaloni ci dicono anche che 5stelle, Lega e Renzi si stanno accordando per le Presidenziali. Far fuori Draghi dai 2 ruoli?

    • Io come io: Mattarella sta al posto suo e Draghi pure!
      Se la sono inventata loro questa soluzia dopo il Contecidio no? Adesso abbiano la coerenza di portarla avnti!

  • E poi mi chiedo, in un momento economico come questo che si sarebbe preferito ad un banchiere? Un politico? Magari Draghi ha mediato, ma un politico, magai con una maggioranza forte da supporter, per ovvie ragioni fazioso, avrebbe forse accettato dei compromessi? Io dico di no, pur non avendo nessuna simpatia per i banchieri. È come nelle famiglie, piuttosto che sperperare non é meglio che tutti si siedano a tavolino a fare quattro conti piuttosto che come cicale accontentare tutti i desideri? Che discorso moderato, in effetti da giovane non l’avrei fatto. Boh, sarà l’età.

    • Che dici ripartiamo da zero con un tuo post virus free, diciamo pst conferenza Draghiana?

    • A Ivano segnalo il caso di mia figlia che ha vissuto per oltre una settimana in una casa con una contagiata dal Covid, con sintomi, mentre mua figlia e un’altra persona sono risultate negative al tampone. Per fortuna, anche per forte attenzione, tutto è andato liscio, con solo una persona contagiata (tutti e tre vaccinati con tre dosi) e al terzo tampone molecolare, finalmente il test ha dato esito negativo. Segnalo, da ciò che mi ha raccontato mia figlia che la persona contagiata, che girava regolarmente per la casa, usava sempre guanti, passava molto tempo a disinfettare la casa e la cucina, mangiava in orari diversi dagli altri due, non ha mai tolto la mascherina Fpp2 se non per dormire (in una camera da sola); e la casa era regolarmente areata, e naturalmente bisognava stare con un maglione in più addosso.

  • Giusto Adriano, ma intanto io continuo ad arrovellarmi intorno al tema contagi con un virus che attacca le vie aeree, superiori o inferiori, anche con effetti aerosol, che vede magari una famiglia intera in una convivenza neppure spaziosissima, dove c’è un solo positivo e gli altri nulla. Ti avevo chiesto aiuto tempo senza avere risposta. Grazie

    • Caro Ivano vissuto sull’esperienza di due famiglie di congiunti con un solo caso entrato in famiglia, isolato in camera, risultato opposto: o tutti o nessun contagiato. Ammettendo il campione esiguo per le conclusioni dobbiamo mettere in gioco fattori di aereazione, per quanto apparentemente identici, ma soprattutto pregresse esperienze con virus analoghi, ruolo non dimostrato ma suggestivo nella storia delle epidemie, o la famosa refrattarietà individuale, quella che andrebbe sommata al numero dei vaccinati per il conteggio delle pecore (immunità di gregge). Scusa il ritardo. Hai notato un aspetto bizzarro: bravo!

  • Uno stralcio da “Le scienze” inviato da Silvestro:
    A due anni dall’inizio della pandemia, CORBEVAX … serve come modello per sviluppare un potente vaccino per l’uso in caso di pandemia in assenza di sostanziosi finanziamenti pubblici.
    Il prototipo di vaccino è stato inizialmente sviluppato dagli scienziati del Texas Children’s CVD e del
    Baylor College prima di essere concesso in licenza, senza brevetti o vincoli, a Biological E. Limited
    (BioE).
    Il governo centrale dell’India ha già ordinato 300 milioni di dosi, e BioE, l’azienda che produce il
    vaccino, prevede di produrre 100 milioni o più dosi al mese a partire da febbraio. Circa 150 milioni di
    dosi sono già state prodotte e sono pronte per essere distribuite. Oltre a quelle che l’azienda sta
    fornendo all’India, BioE prevede di consegnare più di un miliardo di dosi aggiuntive ad altri paesi.
    Ciò significa che CORBEVAX presto vaccinerà più persone delle dosi di vaccino finora donate da
    qualsiasi paese del G7.
    Questo nuovo vaccino COVID ha diverse caratteristiche distintive che lo rendono particolarmente
    adatto all’uso in contesti poveri di risorse: è sicuro, efficace e può essere prodotto localmente in

    quantità molto elevate. CORBEVAX è facile da conservare e poco costoso. Speriamo che venga usato
    nei paesi a basso e medio reddito in Africa, Asia e America Latina, dove la disponibilità del vaccino è
    stata in genere tremendamente insufficiente.
    CORBEVAX è prodotto usando una tecnologia che è stata impiegata in tutto il mondo per decenni, e
    ciò significa che i processi di produzione sono generalmente già noti e non richiederanno una curva di
    apprendimento ripida come quella necessaria per realizzare lo scale-up di nuove tecnologie tipo quelle
    dei vaccini mRNA, ad adenovirus e a particelle proteiche.
    CORBEVAX è prodotto attraverso la fermentazione microbica in lievito, simile al processo impiegato
    per realizzare il vaccino ricombinante dell’epatite B, che molti paesi poveri di risorse producono e
    usano. Questo permetterà la produzione locale di vaccini contro COVID-19 simili a CORBEVAX. Texas
    Children’s CVD e Baylor hanno già concesso in licenza la tecnologia per il vaccino COVID ad aziende
    in Indonesia e Bangladesh e l’hanno data in licenza per la produzione in paesi africani come il
    Botswana. Questa tecnologia vaccinale e gli accordi di licenza con i partner di co-sviluppo,
    rappresentano l’esempio ideale di come i vaccini COVID possano e debbano essere prodotti
    localmente e ampiamente nei paesi del Sud del mondo.
    Come il vaccino ricombinante per l’epatite B, che deriva dalla stessa tecnologia, CORBEVAX ha un
    eccellente profifilo di sicurezza. In uno studio di fase tre effettuato in India, CORBEVAX ha causato
    eventi avversi principalmente lievi, rendendolo forse uno dei vaccini COVID-19 più sicuri in uso.
    Rispetto alle dosi del vaccino AstraZeneca/Università di Oxford prodotto dal Serum Institute of India,
    CORBEVAX ha indotto anche una maggiore quantità di anticorpi neutralizzanti contro le varianti Delta
    e Beta di SARS-CoV-2, il virus che causa COVID-19 (ci aspettiamo di avere presto i dati per Omicron). Il
    vaccino ha neutralizzato le varianti preoccupanti negli studi sugli animali da laboratorio ed è stato
    altamente protettivo in due test su primati non umani.
    Il vaccino anti COVID del Texas Children’s CVD può essere conservato ricorrendo a una semplice
    refrigerazione, essendo un vaccino proteico ricombinante sviluppato dal dominio del recettore della
    proteina spike sulla superfificie del virus, combinato con l’adiuvante CpG 1018 di Dynavax
    Technologies con allume. E come il vaccino contro l’epatite B, questo vaccino anti COVID ha uno dei
    costi più bassi tra quelli fifinora disponibili. Nessun brevetto è stato depositato sulla tecnologia del
    vaccino, e Texas Children’s CVD sta assistendo e sviluppando il vaccino insieme a BioE e ad altri
    produttori di vaccini nel Sud del mondo, aiutando così a mantenere basso il costo.
    Centinaia di milioni di persone sono già state vaccinate con il vaccino ricombinante dell’epatite B nel
    corso di più generazioni. Prevediamo che le persone accetteranno prontamente CORBEVAX e i vaccini
    anti COVID con proteine ricombinanti simili, anche per uso pediatrico. E studi clinici sui bambini sono
    in corso anche in India. I genitori potrebbero anche essere più disposti ad accettare CORBEVAX
    rispetto ai vaccini prodotti con una tecnologia più recente. Se mai c’è stato un vaccino anti COVID in
    grado di superare le esitazioni e il rififiuto del vaccino, crediamo che questo potrebbe essere quello
    giusto.
    —-

    ————————-
    Gli autori
    Peter J. Hotez è professore di pediatria e virologia molecolare al Baylor College of Medicine,

  • Seguire Marco Travaglio sulla pandemia, confermo quello che dico da un po’ di tempo sul personaggio, che sta scombinando nelle conclusioni e dicendo delle sciocchezze. Dire che il 70% dei novax che intasano le terapie intensive è solo un problema, nemmeno così grave, perché quelli gravi sono altri; che il certificato vaccinale serve poco o a niente, mi fa accattonare la pelle. Lo dico con dispiacere perché ho sempre ammesso i suoi grandi meriti e le qualità che sta buttando nel fango. Non lo vedo bene, non so cosa gli è successo, forse ha bisogno di una vacanza, o come direbbe mia madre, di darsi una regolata. Non puoi farebil bastian contrario, e poi il poggiapiedi dell’avvocato Conte.

    • Problemi infantili per Travaglio, mi riguarderò la sua biografia. In genere è quella che definisco “sindrome di Leonardo”. Intanto uno straccio di notizia medica: “Il premier israeliano Bennett ha annunciato che i risultati preliminari di uno studio interno hanno mostrato che le concentrazioni di anticorpi aumentavano di cinque volte una settimana dopo la quarta dose…”

    • A parte l’involontariamente comico “accattonare la pelle”, e’ il tuo giudizio tranchant su Travaglio ” …. poggiapiedi dell’avvocato Conte…” che mi pare assolutamente ingeneroso e, a mio parere, per nulla motivato.
      Seguo regolarmente i suoi editoriali sul FQ e nn saprei proprio a cosa tu possa fare riferimento!
      Aiutami a capire, se lo ritieni.

  • Dai Francesco, non parlarne male non vuol forse dire parlarne bene? Perché lo sappiamo tutti che la cifra stilistica di Travaglio è la demonizzazione o ridicolizzazione di tutti.

  • Il “poggiapiede” è ingeneroso? Forse hai ragione. Ho esagerato, come spesso fa Travaglio. Lui è entrato nel ruolo del fustigatore (eccetto Conte). Sul blog Marco Travaglio Fans ci sono non pochi novax che lo adorano, come un guru. E non solo i novax.
    Il resto che ho scritto, su questo commentario dedicato a Travaglio è per niente ingeneroso.
    Travaglio, sulla pandemia, ha detto cose stupide, anche peggio che stupide, ed essendo lui un ignorante di faccende sanitarie, come chi scrive, parlando di pandemia si dimostra un cronista dell’inganno, in compagnia di altri ingannatori come la Meloni, Vittorio Sgarbi, Massimo Cacciari, il quotidiano La Verità.

    • Uno se vuole può anche …. “dare fuori di matto”, fatti suoi, un suo modo di porse rispetto a ciò che accade; un esempio lo sta dando Marino, nel commento qui sopra 11 Gen 19:25, definendo Marco Travaglio “….un cronista dell’inganno in compagnia di altri ingannatori come la Meloni, Vittorio Sgarbi, Massimo Cacciari, il quotidiano La Verità”.
      Con tutto il rispetto è, Marino!

  • La Tv dei novax, Byoblu mostra Beppe Grillo, si rivolge ai 5stelle. A caso? O perché lì c’è un legame profondo, radicato?

    • In realtà hai risposto anche a me che ti avevo risposto, in ritardo, sopra, e direi che siamo in linea, e scoperchi un altra pentola: come si diventava un tempo conviventi con le infezioni nuove? Da una parte il ceppo si addomesticava, ma d’altra parete la specie si rinforzava, in quanto la riproduzione era faccenda che riguardava i sopravvissuti. Ci stiamo infiacchendo, il nostro sistema immunitario non è allenato e ci si rivolta contro nelle malattie autoimmuni. Nella possibilità di sfruttare il fenomeno strategicamente non ci credo: usciranno le solite mappe genetiche di rischio, che poi giri pagina e il ceppo è già un altro. Bisogna esporre di più i nostri bambini alle infezioni! Unica grillata giusta, in casa sua solo acqua e bicarbonato per i pavimenti.

    • Che stupidata.

    • Non rido molto, ma son riuscito a ridere! Grazie amico mio!

    • Sta girando forte questa parodia di Rambo a…..4dosi secondo Tik Tok!
      Non mi diverte nemmeno un pò, e pensare che qualcunoi possa buttare del tempo per doppiare “ad usum delfini” uno spezzone di film, in un contesto tragico come la pandemia mondiale in atto, mi pare pateticamente insulso.

  • Grazie Adriano, ma cosa ci vuoi fare, i no vax sanno sempre tutto loro, senza dubbi alcuno e senza mai ripensamento. Inutile ribadire quello che auguro loro. E di Cacciari cosa dite dopo che ha tuonato per mesi contro la dittatura sanitaria? Adesso dice che ci si deve vaccinare perché le leggi vanno rispettate, citando addirittura Socrate. Pongo un’altra questione : la selezione tra chi si deve curare e chi no. Segnalo da Repubblica una bella intervista a Mario Riccio, il rianimatore di Welby per intenderci, che chiaramente, superando la solita etica bacchettona, dice che prima vanno salvati i vaccinati e i portatori di altre gravissime patologie. Poi i no vax. Non avete idea di come concordi. I non vaccinati che si inculino tutti.

  • Siamo in un brutto periodo, la democrazia in grosso affanno tirata per la giacchetta da tutte le parti, usata da chi approfitta delle sue debolezze di chi non ha rispetto per gli altri, dai teorici dell’inganno: filosofi, giornalisti, anche qualche medico o virologo troppo sotto i riflettori delle tv che la fama guasta anche i santi (che non esistono, eccetto i poveracci non per merito, ma per necessità). Abbiamo gli Stati Uniti purtroppo e per errore pensati come un paese europeo più grande, che potrebbero tornare a una guerra civile, e funzionare come effetto domino; la Rete che sta amplificando la bile degli imbecilli che avvelenano la società tutta, ed è già un mezzo miracolo riuscire a reggere l’urto delle menzogne, del narcisismo, di un nuovo autoritarismo e dei farabutti furbi che se la ridono con le teorie più strampalate, ma succhiando più che possono le casse dei governi. E ci sono le responsabilità gravi dei teorici dell’inganno. Non riconoscere che il vaccino è l’arma fondamentale, per il momento l’unica che ha salvato molte vie; che i non vaccinati sono un dramma e un costo di milioni di euro per tutti e prolungano la sofferenza di intere nazioni, è segno di mancanza di rispetto, irresponsabilità, egoismo. Ricordo durante l’epoca del terrorismo un certo numero di teorici dell’inganno che lisciavano il pelo dei terroristi “tupamaros”, in Italia, Germania. Anche lì, furono anni di sofferenza, gambizzati, morti, e tanto assurdo dolore. Raccontare che i non vaccinati sono solo uno dei problemi, quando in questa pandemia sono un problema grosso come una cattedrale ci vuole non solo irresponsabilità. È qualcosa di peggio.

  • Non sbagliamo come ho fatto in anni recenti, teniamo aperto il dialogo!

    • Adriano, tener aperto il dialogo ha significato il ritorno al punto di partenza. E tu sei un uomo di scienza, non solo di opinioni.

    • Sarebbe opportuna la traduzione prima di dire che é una cagata. Prego Carra, traduci, perché sai, non tutti conoscono lo spagnolo. Io ho capito solo grafene di cui un mio cugino imbecille dice che se accosti una forchetta al punto del vaccino questa rimane attaccata.

    • Con una prima guardata a ….volo d’uccello in rete, il “dottor Mimmo” Biscardi ( che medico non era!) non parrebbe proprio essere stato “ricercatore” di provata credibilita’! Quanto alle foto al.microscopio che proverebbero, secondo l’infervorato presentatore iberico del video, la presenza di microchip, grafene, nanoparticelle et ….similia, nel liquido iniettato col vaccino, lascio a chi e’ provetto in materia, un giudizio probante.
      Il mio ininfluente parere (sono solo ingegnere meccanico) e’ pero’ improntato a scetticismo. Di default mi fido della ricerca scientifica (quella “seria”, ovviamente, condotta secondo norma) degli Enti certificatori, nazionali e internazionali, e delle Organizzazioni che regolano la Sanita’, cosi’ come accade nei Paesi civili.

  • E se non sbaglio, incontrandoti poco fa fuori porta, quindi non obbligatoria come da ordinanza comunale, ho notato che portavi diligentemente la mascherina. Ho visto male?

  • Domenico ( Mimmo) Biscardi: clebrati ieri i suoi funerali, morto per infarto. Tanta manna per i no vax che gridano all’ennesimo complotto. Evidentemente il primo caso di morte per infarto in giovane età. Condoglianze a chi gli credeva.

  • Grafene nei vaccini: ma Montanari, che non parla spagnolo, non ci bastava? Per l’ennesima volta gli additivi sono voluti, perché attirano cellule dell’infiammazione che facilitano la trasmissione e amplificazione della lieta novella a tutto l’organismo. Non escludo la presenza di altri residui di lavorazione, non voluti, ma con tutto ciò che introduciamo ogni giorno con dieta, cosmesi… Per questo proprio a quelle sostanze sono tese le domande che si fanno a chi soffre di problemi allergici, ad esempio reazioni al dentifricio, non alla parete nobile del vaccino.

  • Altri studi stanno analizzazndo la correlazione tra genetica e predisposizione al Covid. Con questo non si vuole dar fiato a teorie della razza di antica memoria, Dio ce ne scampi, ma pare proprio che frammenti di Dna presenti in alcune etnie proteggano dall’infezione grave. Lo studio é pubblicato da Agi che non so cosa sia, e neppure é possibile copiare il link. Così, tanto per far sorridere Carra che da no vax o no green pass ne sa una più del diavolo, anzi, sa tutto.

  • Del resto, e mi sembra la cosa più ovvia, tra due fumatori uno si ammala di tumore al polmone, l’altro no. Genetica.

    • Infatti: la razza umana sta peggiorando rapidamente, altro fattore da considerare

  • Esistono da tempo contributi scientifici molto seri su queste correlazioni. E siamo alla genetica della nostra specie. Recenti e attendibili studi hanno anche evidenziato i collegamenti con aspetti genetici neanderthaliani. Ormai confermata la presenza di loro componenti (per quanto ovviamente molto ridotti) nel nostro patrimonio genetico, si sono riscontrati sia elementi di maggior debolezza, sia elementi di maggior protezione rispetto al Covid. Ho letto di recente alcuni libri scientifici validi e devo dire che la cosa è davvero interessante. Quello più semplice (e in italiano), divulgativo quanto basta, è il recente libro di Remuzzi. La biogenetica si riprende il posto che merita e toglie molte illusioni tipiche del novecentismo sociologico. Ovviamente le razze non esistono. Il fatto è che esiste molto di più. E questo cambia parecchio diverse cose. Con buona pace degli psicologismi e degli antropologismi politici egualitaristi in cui era stata educata la nostra generazione. Quanto alla specie neanderthal, le scoperte sono solo agli inizi.

    • Bravo Pietro, e non ci dimentichiamo dei Denisoviani, grazie ai cui frammenti genetici, pare, le popolazioni andine respirano in alta quota. Il problema di impoverimento della biodiversità nell’ambito di una stessa specie, ecco che chiede il conto! Tutti polli bianchi, tutti sani o morti… Se poi tutti stipati, subito morti. Facile no?

  • Esattamente. Il link che ho suggerito fa appunto riferimento ai Neanderthal scomparsi circa 40.000 anni fa dopo l’arrivo del Sapiens. Pare però che, prima della scomparsa, abbiano convissuto per 5.000 anni con coppie miste che hanno mescolato i dna. Permettemi una battuta: siccome i neanderthal si sono estinti e invece noi Sapiens siamo ancora qui questo potrebbe voler dire che i primi erano inferiori ai secondi. Quindi i no vax, in equazione con i sì vax, per una questione di percentuali, sono più primitivi dei sì vax dato che la maggioranza sapiens, quali noi saremmo, si é vaccinata. Scomparsi? Boh, parrebbe che alcuni siano sopravvissuti.

    • “Corpo chia-aro dai larghi fianchi, come vorrei accarezzarti, possederti, possederti, sì possederti! Ma chi son io? Uno scimmione senza ragione, senza ragione!…” cantava Francesco Di Giacomo per il Banco del mutuo soccorso. Più probabile che sia avvenuto il contrario: donne Neanderthal tenute in concubinaggio, anche se quella cultura, con manifestazioni artistiche, è stata molto rivalutata, ma resta il fatto che siamo già dalle origini un’unica razza con espressioni geniche dovute alla segregazione ambientale, e pr arrivare a noi è stato necessario il contributo di tutti. E ora? Un ottimo banco di prova per capire se ci sono genomi resistenti realmente! Nelle nostre famiglie, ad esempio, stanno emergendo i casi di membri, non certo rigidamente isolati, congenitamente resistenti al contagio. Ma attenzione, penso sempre che una cosa è la resistenza al contagio a un agente specifico, l’altra è la resistenza generica. Dopo la mia esperienza in Madagascar, dove si operava in una sala operatoria con componenti del tavolo in legno, e decisamente zozza, e non succedeva niente, ne sono più che mai convinto. Anticorpi lunghi come lombrichi! si diceva. Ma i topi li acchiappava mica il gatto (quelli se li magnavano): il pitone! E dal palissandro delle impellicciature di notte uscivano acari di tutti i tipi, che hanno lasciato il segno sulle mie mani con ulcere per mesi. Fate un po’ gli sporcaccioni per favore!

  • Qui si vola alto e non si capisce una mazza. Sarò uno stupido, ma non so del grafene, dei responsabili della vulnerabilità umana. Chi? Emilio Fede? Le canzonette? Il risentimento personale che è come lo sputo per terra dei vecchi che ce l’hanno con i malanni, i fallimenti, le frustrazioni di un mondo che non si piega ai propri comodi, e tira diritto andando storto?
    Heiner Muller colto commediografo della DDR, quando crollò la Repubblica Democratica Tedesca disse che nonostante tutto, gli agenti segreti, le spie, la “Stasi” che controllava tutto, c’erano teatri di gran livello nella DDR, ma la gente, il pubblico, il popolo quando inaugurarono nuovi Grandi Magazzini luccicanti e crollò il muro di Berlino, corsero in massa a fare compere. Chi poteva, acquistava; chi non poteva comperare, guardava le vetrine. Più che Brecht, interessava alla moltitudine sognare il lusso, gli scaffali pieni di cose anche inutili, i balocchi. Si sorprendono di ciò solo gli intellettuali, che sognano un mondo dove contarsela, incluso dell’aria fritta.
    Si è vulnerabili alla ricchezza degli altri; alle comodità altrui: anche quella di andare dal tabaccaio sottocasa in macchina bella da mostrare agli altri, e parcheggiarla “un attimino” in seconda fila. Muller era frustrato.il socialismo si era squagliato davanti alle belle cose esposte in vetrina. “Popolo bue”, disse.
    Se poi, non si riesce a spiegarsi in modo comprensibile, parlare chiaro, se non si comprende che siamo noi i responsabili dei nostri guai, del nostro parlare strambo è comodo buttare la palla al cielo. Citare altri responsabili.
    L’equilibrio è roba complicata; accettare compromessi tra di noi è basilare su tante faccende. Il mondo non va a rotoli se non colpa nostra. Di tutti.

    • ?????????????????????????????????? boh! comunque, molto semplicemente, scaricate una BLE app, che trova i bluetooth a bassa intensità, cercate e troverete strani e variabili ANONIMI MAC adress, soprattutto tra molta gente, e soprattutto ahimè alle code per tamponi, e cominciate a farvi un po’ di domande… i link per capire li ho messi

  • Gli imputati sono le nanoparticelle di polietilenglicole (Peg), ma d’altra parte sono così diffuse nei prodotti industriali, fino ai lassativi, che chi ne è al riparo? Poi, sono fallibile, ma mi sento al sicuro.

  • presto bisognerà fare una grande revisione generale della coscienza collettiva, Ricardo Delgado (la quinta columna), eroe che passerà alla storia ormai, che lo facciano fuori o meno, assieme al dott. Campra, (entrambi hanno già messo al corrente forze di polizia e elementi delle forze armate spagnole) domani sera pare che apparirà su ‘canale italia’, la tv privata credo canale 83-84 del digit terestr… forse anche ‘visione tv’ (youtube)

  • Ma se poi non è vero? Reati come il procurato allarme, se non la diffamazione, non esistono più? Non dico impossibile, solo se poi non è vero!

    • Adriano, copio dal link lanciato da Carra:.”la strada al Nuovo Ordine Mondiale, i cui obbiettivi sarebbero il
      depopolamento ed il controllo globale.” Adriano non basta questo a pensare che sia tutta fantascienza complottista? Quanto al grafene contenuto nei vaccini antinfluenzali vorrebbe dire che chi non si é sottosto a quel vaccino sarebbe immune da Covid? Esistono comparazioni e statistiche?

Scrivi qui il commento

Commentare è libero (non serve registrarsi)

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sui nostri contenuti